You are currently viewing Sacerdote cattolico sviluppa un vaccino contro il Covid-19 per i poveri

Sacerdote cattolico sviluppa un vaccino contro il Covid-19 per i poveri

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News

“Tutti dovrebbero vaccinarsi per proteggere se stessi e i propri cari”
Padre Nicanor Robles Austriaco ha la doppia nazionalità filippina e statunitense, e oltre ad essere uno scienziato, microbiologo e professore, è sacerdote domenicano e sta realizzando un progetto chiamato Pagasa, “speranza” in filippino. Se avrà successo, sarà una grande speranza per milioni di poveri in tutto il mondo e per la popolazione in generale. Padre Nicanor ha concesso un’intervista esclusiva ad Aleteiaper parlare della sua attività.

Padre Nicanor, grazie di cuore per aver concesso questa intervista ad Aleteia. Da dove viene?

Sono un sacerdote filippino dell’ordine dei Domenicani. Sono anche un biologo molecolare che ha trascorso gli ultimi 20 anni usando cellule di lievito microorganico per studiare la base molecolare del cancro.

È stato chiamato prima al sacerdozio o alla ricerca? Perché essere sacerdote e scienziato? È raro…

Ho trovato il Signore mentre concludevo il dottorato in Biologia all’IMT negli Stati Uniti, e quindi ero uno scienziato prima di essere ordinato sacerdote. È raro, ma non c’è motivo perché lo sia. Come ha ricordato San Giovanni Paolo II alla Chiesa, la fede e la ragione sono entrambi doni di Dio.

Come descriverebbe il Covid? È una maledizione? È la fine dei tempi? Questo virus è apocalittico?

Il Covid-19 è una malattia respiratoria provocata da un nuovo coronavirus che ha raggiunto proporzioni pandemiche. Il mondo ha già sperimentato delle pandemie e tornerà a sperimentarle. Le pandemie sono parte del tessuto della storia. Da un punto di vista teologico, possono essere sia un tempo di castigo che un’occasione di rinnovamento.

I vaccini che si stanno sviluppando sono sicuri? È sicuro vaccinarsi? I cattolici dovrebbero vaccinarsi?

I vaccini che vengono considerati sicuri durante le prove cliniche lo sono. Tutti dovrebbero vaccinarsi per proteggere se stessi e i propri cari.

Dio ha dato agli scienziati la capacità di creare i vaccini per il Covid-19 in tempi record. Ore dovremmo usare questi vaccini per proteggere gli anziani e i più vulnerabili alle malattie per porre fine alla pandemia. Senza il vaccino, la gente continuerà ad ammalarsi e alcuni continueranno a morire, soprattutto gli anziani.

Padre microbiologista Nicanor Austriaco, OP

È fattibile e possibile sviluppare un vaccino per i poveri?

I poveri sono amati dal Signore. Dovremmo mettere a loro disposizioni i vaccini contro il Covid-19 senza alcun costo. Questa è sia la cosa etica da fare, perché dobbiamo provvedere a chi non ce l’ha, che la mossa scientifica giusta, perché i poveri vivono spesso in aree densamente popolate che tendono a diffondere il virus. Se vogliamo sradicare il virus, dobbiamo vaccinare tutti, specialmente i più vulnerabili ad ammalarsi.

Sta sviluppando un vaccino? Di cosa si tratta?

Sono un biologo molecolare di lievito microorganico che sta cercando di sviluppare un sistema di amministrazione di vaccini di lievito microorganico per il Covid-19 che sia più economico e più facile da implementare rispetto ai vaccini standard disponibili attualmente. È un’idea folle, ma ci sono molte ricerche scientifiche che suggeriscono che un sistema di amministrazione dei vaccini di lievito microorganico di questo tipo potrebbe funzionare. Ho portato in laboratorio questo progetto dopo essermi reso conto delle sfide che avrebbe affrontato il popolo filippino nell’acquisire e usare i vaccini sviluppati dal Primo Mondo. Abbiamo iniziato lo sviluppo del vaccino e ci vorranno molti mesi per stabilire se sia efficace sugli animali.

Chi finanzia la sua ricerca? Quanto costerà il vaccino che sta sviluppando? Ha già sostenitori o donatori?

Ho una piccola sovvenzione del Providence College che sostiene le tappe pre-cliniche del nostro progetto di sviluppo dei vaccini. Per ora, il nostro obiettivo principale è sviluppare il sistema e poi provarlo sui topi per vedere se funziona. Se il vaccino funziona sugli animali, allora si dovranno compiere i passi successivi. Senza sostenitori o donatori, e in questo momento non li sto cercando. Dio ci ha offerto fondi sufficienti per iniziare l’opera. So che Egli offrirà quello di cui avremo bisogno in seguito se funzionerà. Non abbiamo un nome per il vaccino visto che lo stiamo ancora sviluppando. Il progetto si chiama Progetto Pagasa, che significa speranza in filippino.

Quale ritiene infine che sia il miglior vaccino per l’anima, di fronte a depressione, tristezza e disperazione?

Un’amicizia personale e intima con Gesù Cristo, il Salvatore del mondo!